Caffè non fa male alle arterie, neanche in grandi quantità

Caffè non fa male alle arterie, neanche in grandi quantità

I risultati dello studio saranno presentati durante la British Cardiovascular Society Conference al via a Manchester, ma già rimbalzano sui media britannici. I ricercatori hanno diviso i volontari in tre gruppi: chi beve meno di una tazza al giorno, chi tra 1 e 3, e chi più di 3.

Gli amanti del caffè gioiranno nel sapere che, praticamente, possono bere quante tazze vogliono ogni giorno, almeno se fanno riferimento ad un recente studio della Queen Mary University di Londra. Quelli del terzo, infine, più di tre con picchi addirittura di 25. Non è stato riscontrato un maggior indurimento delle arterie in chi beveva fino a 25 caffè, rispetto a chi ne consumava meno di uno.

Finora, però, era vero il contrario. Gli esperti avvertivano che in particolare la prima tazza della giornata potrebbe danneggiare le arterie portando a ipertensione sistolica, per intenderci la 'massima' alta.

I partecipanti sono stati sottoposti ad esami specifici per valutare la rigidità delle arterie quali: la risonanza magnetica cardiaca e il test infrarosso.

L'analisi della British Heart Foundation ha studiato oltre 8mila persone nel Regno Unito, che hanno bevuto 2, 3, 5 e fino a 25 tazzine di caffè al giorno: ebbene si è scoperto che le ripercussioni sulle arterie sono state le stesse di chi ne ha bevuta soltanto una. Non solo: anche quando scremati da fattori come età, peso o abitudine al fumo, i dati sono rimasti invariati. "Nonostante l'enorme popolarità del caffè in tutto il mondo, diverse ricerche potrebbero disincentivare la gente dal consumarne", ha affermato il dottor Kenneth Fung. "Vorremmo studiare queste persone più da vicino in modo da poter aiutare a consigliare limiti di sicurezza". "Anche se per questo studio non possiamo dimostrare un nesso causale" tra salute del cuore e quantità di caffè, precisa, "la nostra ricerca indica che il caffè non fa così male alle arterie come suggerirebbero studi precedenti". Secondo Metin Avkiran, direttore medico associato della Bhf, il nuovo studio "esclude uno dei potenziali effetti negativi del caffè sulle nostre arterie".

Ci sono diversi studi in conflitto che dicono cose diverse sul caffè, e può essere difficile filtrare ciò che dovremmo credere e ciò che non dovremmo.