Bankitalia, crescono i prestiti al settore privato

Bankitalia, crescono i prestiti al settore privato

Tassi Mutui 2019: Bankitalia, nel Bollettino statistico "Banche e moneta" pubblicato ieri trasmette una serie di dati che interessano i consumatori.

Nel mese si è registrata ancora una crescita dei nuovi prestiti alle famiglie, mentre le imprese si sono ritrovate a fronteggiare una nuova frenata.

Il mese di aprile segnala un rialzo delle sofferenze sia nette che lorde e un calo dei prestiti alle imprese concessi dalle banche italiane.

Ad aprile i prestiti al settore privato, corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, sono cresciuti dello 0,8 per cento su base annua (0,9 per cento a marzo).

I tassi di interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie sono risultati pari all'1,42 per cento (1,51 nel mese precedente); quelli sui nuovi prestiti di importo fino a 1 milione di euro sono stati pari al 2,02 per cento, quelli sui nuovi prestiti di importo superiore a tale soglia allo 0,91 per cento. Come ha ricordato il governatore, Ignazio Visco, nelle Considerazioni finali del 31 maggio scorso, la consistenza delle esposizioni deteriorate, grazie alle operazioni di cessione, si è ridotta notevolmente: 26 miliardi di prestiti deteriorati nel 2016, 42 nel 2017 e 55 nel 2018. E secondo i piani richiesti dalla Vigilanza a tutti gli intermediari dovrebbe arrivare intorno al 3 per cento alla fine del 2021. I depositi del settore privato sono cresciuti del 3,4 per cento su base annua (3,3 per cento nel mese precedente); la raccolta obbligazionaria è diminuita del 7,9 per cento (-8,7 per cento nel mese precedente).