Aumentano le compravendite delle abitazioni in Calabria nel 2018 (+2,5%)

Aumentano le compravendite delle abitazioni in Calabria nel 2018 (+2,5%)

Sono questi i principali dati emersi dalle Statistiche regionali dell'Osservatorio del Mercato Immobiliare riferite all'anno 2018 pubblicate oggi. Le province di Genova e Savona sono quelle in cui sono state registrati più scambi. Nelle citta capoluogo si rileva un valore medio pari a 1.117 €/m2, in calo del 3,12 % rispetto al 2017. Le due province insieme rappresentano oltre l'80% dell'intero volume regionale.

Continuano invece a scendere i prezzi degli immobili, sia pure in misura non eclatante, e con una differenza sensibile fra i comuni capoluogo e il resto del territorio provinciale: la flessione è dell'1,79% nel primo caso, e del 2,99% nel secondo caso, con un'elevata variabilità nell'ambito delle singole province. In valore assoluto le quotazioni più alte tra i capoluoghi sono quelle di Firenze, con 2.773 €/mq, mentre quelle più basse si registrano a Pistoia (1.353 €/mq). In particolare, calano le quotazioni delle case nel quartiere di Castello (-6,3%), di Monte Mixi (-5,9) e di San Paolo-La Playa (-5,3).

Aumentano le compravendite delle abitazioni nelle Marche (+10,2%). Rispetto al 2017, le province che registrano il maggiore incremento di compravendite sono Caltanissetta (+11,8%) e Siracusa (+10,3%).

I capoluoghi. Ancora una volta sul podio delle compravendite registrate nel 2018 c'è Oristano, con una crescita del 57,7% delle transazioni per immobili di dimensione più piccola, mentre per Nuoro c'è un significativo aumento del 32,6% delle transazioni per immobili più grandi.

Sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate, seguendo il percorso Aree tematiche - Osservatorio del Mercato immobiliare - Pubblicazioni - Statistiche regionali, è comunque possibile consultare il rapporto stilato dall'Osservatorio del Mercato immobiliare con le statistiche riguardanti le singole provincie piemontesi con le relative macroaree sub-provinciali e dati specifici sulle zone omogenee di mercato dei comuni capoluogo.