WhatsApp come MSN: arriva il ''trillo'' per chi ignora i messaggi ricevuti

WhatsApp come MSN: arriva il ''trillo'' per chi ignora i messaggi ricevuti

A smentire categoricamente l'arrivo di detta funzione è il sempre ben informato WABetaInfo, che ormai da tempo è il più affidabile "vate" al mondo circa le nuove funzioni di WhatsApp.

Stando a delle indiscrezioni trapelate nel web gli sviluppatori di Whatsapp sembra abbiano introdotto una funzionalità del tutto simile a quella descritta poc'anzi.

Su WhatsApp arriverà il trillo di MSN, ma è una bufala: questa l'ultima fake news che è stata ripresa di recente da più testate, che riportavano la notizia del ritorno di una delle funzioni più amate e odiate dai vecchi utenti di Windows Live Messenger (la vecchia (e molto popolare all'epoca) chat di messaggistica istantanea).

WhatsApp potrebbe riesumare il vecchio "trillo" di MSN. Adesso, su WhatsApp, si tratterebbe di un vero e proprio richiamo all'attenzione dell'interlocutore che permetterà di far vibrare o suonare lo smartphone anche se la chat dovesse essere silenziosa.

A quanto pare una fase primordiale del trillo è attualmente disponibile nella versione Alpha di alcuni tester, ciò significa che potrebbe arrivare in futuro anche nella versione finale del Messenger, offrendo agli utenti la possibilità di inviare dei trilli al destinatario, spronandolo a rispondere. Nel corso dei prossimi mesi però potremmo davvero vederla inserita nelle versioni di WhatsApp pubbliche con la possibilità dunque di inviare delle notifiche per la lettura di un messaggio al proprio amico o parente che ha ignorato la notifica volutamente o meno. Le differenze con il trillo di MSN stanno nel fatto che il destinatario dovrà essere per forza online, ma di contro il trillo non potrà essere eliminato in alcun modo a differenza della spunta blu o del suono della notifica. Ebbene, come visibile anche nel tweet in chiusura articolo, l'informatore ha bollato la notizia come una fake news, una vera e propria bufala.