Sudafrica: il partito al governo ha vinto le elezioni parlamentari

Sudafrica: il partito al governo ha vinto le elezioni parlamentari

Senza contare gli alti tassi di disoccupazione e le persistenti diseguaglianze, nonostante il Sudafrica sia la prima economia del continente.L'attuale presidente, Cyril Ramaphosa, un considerato un delfino di Mandela, era stato scelto per guidare il paese post-Zuma promettendo di sradicare la corruzione.

In presenza di sondaggi poco affidabili e che differiscono anche di dieci punti, il sito del think tank "Cfr" (il Council on foreign relations) indica che "ipotesi plausibile" che l'Anc ottenga il 56% dei voti (quindi ben meno del 62% di cinque anni fa).

Sudafrica alle urne mercoledì 8 maggio, per eleggere i membri dell'Assemblea nazionale, delle assemblee provinciali e un nuovo presidente.

Sulla base degli ultimi risultati della Commissione elettorale, gli analisti hanno previsto che l'ANC sarebbe stata destinata a una quota di voti compresa tra il 55% e il 59%. Dopo il 1948, il focus si spostò sulla lotta all'apartheid contro le politiche di esclusione attuate dal Partito Nazionalista che aveva vinto agevolmente le elezioni nel secondo dopoguerra (soprattutto perché solo i bianchi poterono votare). Sono le seste elezioni dopo l'abolizione del regime di segregazione razziale dell'apartheid.

In particolare Alleanza Democratica (DA), partito liberale guidato da Mmusi Maiamane, non è riuscita a fare meglio delle scorse elezioni, quando ottenne circa il 22 per cento dei voti. Dall'altra parte, il DA, che ha registrato un calo rispetto al voto del 2014, non è riuscito a sfondare e a porsi come una vera alternativa di maggioranza.