Roma, Totti pensa alle dimissioni: le ultime

Roma, Totti pensa alle dimissioni: le ultime

Insieme all'ex compagno di squadra nella Roma Vincent Candela, Francesco Totti è senza dubbio uno degli ospiti più attesi all' Al Roudan Tournament, un torneo di futsal che si svolge in Kuwait.

Sulla differenza che c'è con la Juventus e sul futuro: "Spero di portare la Roma più in alto possibile, anche al livello mondiale, perché la Roma si tifa e si ama.Non sarà facile colmare il gap con la Juventus, ma sono fiducioso che troveremo una soluzione". Prima di scendere in campo l'ex 10 giallorosso ha riasciato le seguenti dichiarazioni sul calcio nelle sue varie epoche: "Diciamo che i tempi di Maradona e Pelé erano diversi".

In chiusura una battuta sul Liverpool e la Champions: "Salah è un giocatore universale". Invece smettendo sarei rimasto uno dei pochi ad aver giocato solo con una maglia. L'addio di De Rossi non è stato altro che la goccia che ha fatto traboccare il vaso e ha spinto anche lo stesso Totti a fare delle considerazioni maggiormente accurate.

Totti incontra poi un tifoso arabo inquadrato dalle tv nazionali al gol di Manolas contro il Barcellona.

Il discorso si è poi spostato su Milan di Berlusconi che lo cercò fortemente da calciatore: "Ci sono state più occasioni in cui Berlusconi poteva portarmi al Milan". Forse la voce si è sparsa anche in Kuwait, visto che ieri l'ingresso in campo della bandiera romanista è stato accolto dall'inno di Forza Italia.