Prende ostaggi e spara, terrore a Tolosa

Prende ostaggi e spara, terrore a Tolosa

Il giovane, già noto alle forze dell'ordine, si è presentato alle forze dell'ordine come "il braccio armato dei gilet gialli" Le unità di elite della polizia francese sono schierate. Il diciassettenne avrebbe sparato due volte contro gli agenti.

La prima persona a essere liberata è stata una donna di 30 anni che alle tv locali ha immediatamente raccontato che "l'uomo è entrato con un casco in testa, ma il volto non era coperto".

Il giovane aveva preso in ostaggio quattro donne: la proprietaria del negozio e le sue dipendenti. Secondo fonti degli inquirenti, si tratterebbe di un tentativo di rapina. La polizia è intervenuta sul posto e ha delimitato la zona delle operazioni. Al momento sembra esclusa la pista terroristica.

Attorno al luogo in cui si stanno svolgendo i fatti è stato definito un perimetro di sicurezza di tre-cinquecento metri. Una delle quattro era stata rilasciata dopo alcune ore. Citato dal sito internet ActuToulouse, l'uomo ha confermato che quattro persone sono ancora all'interno dell'esercizio commerciale.

Il giovane 17enne - che si chiama Yanis, secondo il sito del giornale La Depeche - era presente negli archivi della polizia perché fermato, a metà dicembre, durante una manifestazione dei gilet gialli a Tolosa. "Aveva anche una telecamera di tipo GoPro".