Partita la 102° edizione del Giro d'Italia

Partita la 102° edizione del Giro d'Italia

Per chi è abbonato a Eurosport Player, la piattaforma online del canale, sarà possibile seguire le tappe anche in streaming da pc, tablet e smartphone.

In un post pubblicato sul suo profilo Facebook il primo cittadino elenca le manifestazioni del weekend a Bologna: la "partenza del 102° Giro d'Italia da via Rizzoli con arrivo a San Luca della prima tappa a cronometro; il Festival della scienza medica; l'apertura dei nuovi grandi spazi DumBO nelle ex aree ferroviarie; la manifestazione Giardini e Terrazzi ai Giardini Margherita; il tradizionale mercatino di piazza Santo Stefano; il Festival della zuppa al Pilastro". Si inizia da Bologna con una cronometro di 8.2 km per terminare il 2 giugno a Verona, nell'omonima Arena.

A testimonianza di ciò quest'anno Grom sarà parte attiva di alcune tappe della più celebre corsa italiana maschile di ciclismo. In totale sono previsti 3518,5 km, per una media per tappa pari a 167,5 km. La carreggiata è ristretta e costeggia (oltrepassandolo in ampie arcate) un chiostro in salita fino al Santuario. In corrispondenza di una doppia curva ("le Orfanelle") si registra la pendenza massima. Breve retta di arrivo (90 m) larga 5 m su fondo in asfalto. Pertanto, in caso di necessità di accesso all'ospedale per visite specialistiche (o per prestare assistenza ai pazienti ricoverati) è consigliabile organizzarsi visto il temporaneo blocco del traffico a partire da almeno 2 ore prima del transito dei concorrenti fino al passaggio del fine corsa. Attenzione quindi, in quanto anche l'esito della prova potrebbe essere notevolmente condizionato dalle condizioni meteo, con gli ultimi corridori partenti che potrebbero risultare sfavoriti.