PALERMO RETROCESSO. Foschi attacca: "Questa sentenza è vergognosa"

PALERMO RETROCESSO. Foschi attacca:

La retrocessione del Palermo in Serie C e la decisione odierna della Lega B di cancellare i playout fanno discutere. "Se fosse stata una cosa da punire avrebbero dovuto farlo tre anni fa, il signor Balata deve rispondere a questa pagliacciata che è stata fatta oggi". In estate abbiamo presentato un'iscrizione regolare, è stato fatto un grande lavoro, un mercato in attivo, abbiamo pagato tutti gli stipendi regolarmente, oggi mi sento molto amareggiato - ha dichiarato uno stizzito Foschi a Italpress -. Non riparto dalla Serie C ma dalla serie che ci compete. Andate a vedere chi sono questi consiglieri, chi ha deciso questa cosa qui. In Serie C deve andare quella gente lì, anzi devono sparire dal calcio.

Palermo vittima del sistema? Questo è abuso di potere, devono aspettare il secondo grado per fare i playoff.

Ha sentito Zamparini? "Io con Zamparini non ci parlo più, è un soggetto che non c'entra più". E' a casa sua e non ci può parlare con me. Deve cambiare sistema, è una vergogna, è ora di finirla. Questa squadra qui è compatta, è un gruppo serio.

Riprendiamo da Gianlucadimarzio.com le frasi di Alessandro Albanese, presidente del club rosanero da qualche settimana (passaggio del club ad Arkus Network): "Una sentenza incomprensibile. Io non ci credo che in Italia nel 2019 possa succedere una cosa del genere". Questa è l'ingiustizia più grande degli ultimi 40 anni nel calcio. "Hanno cambiato le regole in corso, togliendo addirittura i play out".