Palermo, la Procura Federale chiede la retrocessione diretta in C

Palermo, la Procura Federale chiede la retrocessione diretta in C

"La Procura dovrebbe chiedere la retrocessione d'ufficio all'ultimo posto, oppure una penalizzazione tale da far finire la squadra allenata da Delio Rossi fuori dalla zona playoff", sottolinea il quotidiano siciliano.

Fronte molto caldo per la serie B riguarda il caso Palermo, che oggi compare davanti al Tribunale Federale Nazionale per il deferimento di qualche settimana fa in merito ad alcune irregolarità amministrative che avrebbero consentito al club di continuare la sua attività. Il Palermo ha insistito sulle eccezioni di inammissibilità, al processo si è presentato ed è stato ammesso come parte interessata il Benevento. La difesa del club siciliano e i legali di Zamparini hanno ribadito sull'improcedibilità del processo e chiesto l'assoluzione piena del club e dell'ex presidente, assente in aula perché agli arresti domiciliari.

Cinque anni di inibizione con richiesta di preclusione. Due anni di inibizione, infine, sono stati chiesti da Pecoraro per Giovanni Giammarva, ex presidente del CdA.