Milan, Gattuso precisa: "Biglia convocato, ma non è a disposizione"

Milan, Gattuso precisa:

Appena quattro giorni dopo la sofferta vittoria contro il Bologna che ha tenuto accesa la speranza di arrivare al quarto posto, il Milan è già pronto per tornare in campo per l'anticipo serale della terzultima giornata sul campo della Fiorentina.

" Non c'è nessun problema, ha segnato troppi gol prima". Contro il Bologna mi è piaciuta la squadra e domani dovremo ripetere la stessa prestazione. Io non ho bisogno di essere sempre accarezzato, non mi piacciono le carezze. Se non sbaglio il Milan non vince a Firenze dal 2014 e affronteremo una squadra capace di creare grandi pericoli.

"Domani vedrete chi sceglierò, la coerenza è la cosa più importante, poi però ci sono dei confronti e al primo posto si mette sempre il club". Per esempio Calhanoglu che si è allenato bene e Biglia, che ho convocato anche se non sarà a disposizione. Tutti i giocatori hanno fatto cose incredibili, la forza del gruppo è questa. Il giocatore, uscito dal campo nel corso della gara contro il Bologna, non si è allenato e non si è ripreso dall'infortunio ma ha ugualmente chiesto al tecnico Rino Gattuso di partire lo stesso insieme alla squadra per Firenze. Noi dobbiamo pensare a quello che facciamo noi, non dobbiamo sprecare energie a guardare gli altri campi. Abate e Zapata hanno sempre dato tutto, posso solo avere parole positive per loro, ma è una scelta del club. Il mio futuro? Io so quello che ci diciamo con i dirigenti, ma al momento questo non è un problema. Il nostro rammarico è stato il farci trovare morti in alcuni passaggi, quando invece potevamo dare un'accelerata.

"Scaroni? La fiducia la dobbiamo far sentire a tutti i calciatori, di mettergli a disposizione tutto per farli rendere al massimo". Mi piace stare dove c'è aria tesa.