Magneti Marelli: col nuovo logo addio allo storico simbolo

Magneti Marelli: col nuovo logo addio allo storico simbolo

La società unita sotto un unico nome mostrerà in maniera ancora più evidente le sue capacità, in modo da aumentare la competitività, puntando sempre molto sull'innovazione costante, su cui l'azienda italiana negli anni ha costruito la sua reputazione su scala globale. E' entrata nel vivo l'integrazione fra la società milanese Magneti Marelli e quella giapponese Calsonic Kansei, entrambe nel ramo delle parti per auto (compresi fari, sistemi multimediali, motori elettrici), dopo che la Calsonic Kansei ha acquistato la Magneti Marelli per 5,8 miliardi di euro dalla FCA.

Il nuovo marchio oggi si chiama Marelli.

"Si tratta di un momento cruciale per l'evoluzione della nostra società - commenta Bolzenius -".

Sono 170 gli stabilimenti che Marelli gestisce, compresi anche i centri di ricerca e sviluppo, tutti dislocati in differenti parti del mondo, tra l'Europa, l'America del Nord e del Sud e anche l'Asia del Pacifico. Un gruppo davvero forte, leader nella componentistica per il settore automotive. Il nuovo brand si fonda sul concetto di "Powering Progress Together", che riflette l'impegno nell'aiutare i nostri clienti a muoversi con sicurezza e affermarsi all'interno di un settore che vive una fase di cambiamento senza precedenti.

L'obiettivo è quindi quello di partire dalle basi del solido patrimonio grazie al quale le due società si sono affermate, per dare vita a un fornitore automotive leader a livello globale. Creare un marchio conosciuto in tutto il mondo è un passo importante nel mettere insieme le nostre risorse combinate e amplificare il nostro impatto globale. Se da un lato Calsonic Kansei è fortemente presente in Asia e Giappone, a livello di riconoscibilità internazionale il brand Magneti Marelli è quello più affermato.

"La fusione in Marelli unisce i nostri 62.000 dipendenti in un solo grande team, con un'identità comune, ed è un passo in avanti verso la creazione di un'azienda leader che creerà le migliori opportunità di carriera per le nostre persone nel lungo termine".

"Attualmente la nostra priorità è assicurare la continuità operativa a favore di ognuno dei nostri clienti e garantire che tutti gli stakeholder si sentano parte di questa transizione, in modo che possano sfruttare al massimo tutte le opportunità che si presenteranno come risultato di questi cambiamenti". I colori che contraddistinguono il nuovo logo sono il blu, che riprende il colore sociale di Magneti Marelli, e l'azzurro che invece rappresenta il gruppo giapponese. Le forme, due frecce rivolte verso l'alto, rappresentano il progresso e il futuro.