La Figc sospende i fratelli Raiola dall’esercizio dell’attività di procuratore sportivo

La Figc sospende i fratelli Raiola dall’esercizio dell’attività di procuratore sportivo

Il che vuol dire che non potrà essere sottoscritto nessun contratto da depositare in Federazione con la sua firma. La Commissione Procuratori Sportivi, organo della Figc, ha infatti sospeso dall'attività Mino Raiola per tre mesi.

Arriva l'ufficialità riguardo alla sospensione di uno dei più importanti agenti di mercato sulla piazza, Mino Raiola. Si attende ora la richiesta del rito accelerato da parte del legale dei due agenti, Massimo Diana: l'obiettivo, oltre alla sospensione della squalifica, riguarda le motivazioni della condanna per la vicenda relativa a un vecchio trasferimento di Gianluca Scamacca, attaccante classe 1999 in forza attualmente al Sassuolo. Ecco il testo integrale della sentenza: "La Commissione Procuratori Sportivi, ogni altra eccezione, deduzione e difesa rigettata, condanna i Sig.ri Carmine Raiola e Sig". Contestualmente, è stato notificato uno stop di due mesi anche a Vincenzo Raiola, cugino e socio di Mino.