La Corea del Nord testa un missile simile all'Iskander russo

La Corea del Nord testa un missile simile all'Iskander russo

Da Washington, invece, è arrivato l'annuncio del primo sequestro mai fatto dagli Usa di una nave nordcoreana usata per vendere carbone in violazione delle sanzioni internazionali, con una mossa destinata inevitabilmente ad accendere le tensioni. E' la prima volta che accade. Si tratta di missili a corto raggio.

La settimana scorsa è stato verificato che i "proiettili" sparati nell'arco di mezz'ora erano una ventina di razzi con gittata intorno ai 120 chilometri e un missile a corto raggio, ma di nuovo sviluppo, a quanto pare copiato da tecnologia del russo Iskander. I comandi militari sudcoreani hanno infine precisato che e' ancora in corso "un'analisi dettagliata" del lancio. Corea del Sud e Usa stanno lavorando "per determinare più dettagli" relativi alla nuova turbolenza voluta da Pyongyang. Le risoluzioni dell'Onu, invece, sono chiare e mettono al bando ogni tipo di test balistici e attività collegate o compatibili con lo sviluppo di armamenti. Dal fallimento del secondo summit tra il presidente americano Donald Trump e il leader nordcoreano Kim Jong Un in Vietnam a febbraio, l'incertezza nella regione è cresciuta. Lo ha riferito in una nota citata dall'agenzia di stampa sud-coreana Yonhap il Ministero della Difesa di Tokyo.

I due missili sono stati lanciati, rispettivamente, alle 16:29 e alle 16:39 (9:29 e 9:39 in Svizzera) dall'area di Kusong, non distante dalla base missilistica di Sino-ri, per cadere poi entrambi nel mar del Giappone. Il dittatore ha anche osservato che "pace e sicurezza sono garantite solo da una forza capace di difendere la sovranità della Repubblica Democratica Popolare di Corea".