Incidente Michele Bravi, l'avvocato rompe il silenzio: "Michele sta male"

Incidente Michele Bravi, l'avvocato rompe il silenzio:

A rompere il silenzio dopo mesi è stato l'avvocato di Michele Bravi, Manuel Gabrielli, che ha deciso di rilasciare un'intervista al Corriere della Sera al fine di chiarire la posizione dell'arista: "Per prima cosa bisogna ricordarsi che si sta parlando di una tragedia che ha colpito la vittima e la sua famiglia come Michele. Inoltre, vi era spazio tra l'auto e il margine esterno stradale, in cui la moto avrebbe potuto superare", le parole del difensore di Michele Bravi in merito agli elementi raccolti che, uniti ai risultati negativi degli esami tossicologici a cui si è sottoposto Bravi, lo portano a definire il comportamento alla guida del cantante come una "azione di cui aveva piena legittimità".

Le indagini sull'incidente si sono appena concluse con l'accusa di omicidio stradale, che la difesa sta cercando di ribaltare con tutte le valutazioni del caso.

Per chi non lo ricordasse, Michele Bravi fu coinvolto in un incidente stradale avvenuto il 22 novembre scorso, in cui perse la vita una donna che si trovava a bordo di una moto.

"Michele sta molto male - ha raccontato l'avvocato - e il suo silenzio è proprio per rispettare le persone coinvolte".

A loro è arrivata la chiusura delle indagini: gli avvocati di Michele Bravi avranno modo di depositare le loro memorie e dimostrare la sua innocenza.

Eppure, negli scorsi mesi ha letto immotivati attacchi nei suoi confronti, mossi senza una conoscenza degli atti. Un evento del genere segna, infatti, tantissimo.

Ovviamente la morte di una persona ha turbato moltissimo sia l'opinione pubblica che il cuore di Michele Bravi, tant'è che il suo post sottolinea che quel dolore non si è ancora sopito. I media parlano di presunti patteggiamenti, ma è falso.

"Al momento del sinistro, Michele Bravi non stava effettuando una inversione ad U, bensì una svolta a sinistra per accedere ad un passo carraio".

È loro compito stabilire le modalità che hanno provocato il sinistro, pure con riferimento alla velocità della moto ed ai tempi di reazione. "Al momento dell'impatto, l'auto di Michele aveva superato la riga di mezzeria per circa la sua meta, mentre l'impatto è avvenuto in prossimità della portiera posteriore, lato guidatore". Michele Bravi e il suo staff, poi, hanno annunciato la cancellazione di tutti i concerti, nello specifico quelli più prossimi di Milano e Roma. Michele Bravi non ha nessuna misura cautelare da rispettare.

L'avvocato è convinto che Michele Bravi sia innocente e ha sostegno di questa ipotesi ha diverse prove.