Gli studenti del Fossombroni agli Internazionali d'Italia di tennis

Gli studenti del Fossombroni agli Internazionali d'Italia di tennis

Il tennista romano Matteo Berrettini ha battuto con un doppio 7-5 il tedesco Alexander Zverev nei sedicesimi di finale degli Internazionali d'Italia. Finora però erano soprattutto atleti di sport invernali; principale eccezione il maratoneta Alex Schwazer, medaglia d'oro a Pechino ma poi incappato in una brutta storia di doping.

Jannik Sinner è pronto a diventare il nuovo volto del tennis italiano. Il 17enne di Sesto Pusteria, numero 262 del ranking, dovrà vedersela invece con il greco Stefanos Tsitsipas, numero 9 del ranking mondiale ed ottava testa di serie, in una sfida tutta Next Gen. Scosso dallo schiaffo iniziale, Jannik Sinner ha subito risposto vincendo il secondo set con lo stesso punteggio, ma a parti invertite (1-6). Il 34enne di Le Mans è in vantaggio per 4-1 nei precedenti ma il 31enne di Arma di Taggia, trionfatore nel Masters 1000 di Montecarlo, ha vinto proprio l'ultimo, al secondo turno di Indian Wells del 2017. Paragonato a Bjon Borg per il modo di andare sulla palla e per il suo approccio mentale alla partita, il ragazzo altoatesino ha un rovescio che ricorda - tra gli atleti contemporanei - quello del britannico Andy Murray, ex numero uno al mondo.

In tabellone ci sono altri 4 azzurri. Dopo i successi di Bergamo, Trento, Santa Margherita di Pula e la seconda finale conquistata a livello Challenger a Ostrava, ora punta a giocare con continuità nel circuito maggiore.