Gasperini: "A fine campionato parlerò con Percassi"

Gasperini:

"Domani ci sarà una sfida importantissima: ci siamo incontrati dieci giorni fa con l'Atalanta, sarà una bellissima gara". Abbiamo la fortuna di avere tanti giocatori abituati a giocare partite importanti, dobbiamo essere lucidi e consapevoli. Abbiamo queste partite nel nostro dna. "Vogliamo prenderci la coppa nel nostro stadio e davanti ai nostri tifosi". Da dove si riparte per limitare l'Atalanta? La cosa più importante sarà la leggerezza con cui prepareranno la gara.

"Dovremo essere lucidi per evitare cali di tensione". Sono sereno e fiducioso, i ragazzi stanno lavorando nel migliore dei modi. "I ragazzi sono pronti a tutto".

-La Lazio non perde da otto partite di Coppa Italia: nella coppa nazionale i biancocelesti non registrano una striscia più lunga senza sconfitte dal 1980 (17 di fila). Dovremo fare attenzione. Abbiamo perso due volte contro l'Atalanta quest'anno.

IMMOBILE - "Immobile ha le stesse chance di giocare di Correa e Caicedo".

Molto, perchè se è stato scelto significa che la merita. "Però anche a centrocampo uno fra Milinkovic e Parolo va in panchina, uno fra Romulo e Marusic anche. dovremo essere uniti, se questo avverrà avremo molte possibilità di prendere il trofeo".

GASPERINI - "Gasperini è un ottimo allenatore, ha dato fisionomia alla sua squadra, mi sono ispirato a lui e agli allenatori che ho avuto nella mia carriera da calciatore, poi ho fatto i miei accorgimenti". Ma quanto può incassere chi alzerà la coppa?

-La Lazio è la squadra che nella Serie A 2018/19 ha subito meno gol nei primi 15 minuti di gioco (due). "Abbiamo giocato spesso all'estero, disputando partite che hanno accresciuto la nostra personalità, c'è l'emozione ma c'è anche la voglia di raggiungere l'obiettivo". "Comunqe a fine stagione deciderò con la società e vedremo il da farsi".