Fiorello: "Sono il Salvini della prevenzione"

Fiorello:

Secondo il quotidiano torinese, la Rai punterebbe a Fiorello come "volto di RaiPlay, con una presenza crossmediale tra tv, radio, web e social", facendogli prendere "il posto di Fabio Fazio, che peraltro non ha intenzione di spostarsi da dove sta nonostante le voci insistenti su un suo passaggio a Rai2". Insomma, volevo smentire perché bisogna fare delle precisazioni: non sono 17mila euro per due minuti, ma molti di più per un minuto. Inoltre, anche per lui, dopo il caso Fazio, si porrebbe un problema relativo ai compensi: si parla, infatti, di 17.000 euro a clip di due minuti, 100.000 euro a puntata di seconda serata più compensi extra per le altre attività.

Questo perchè l'ad Fabrizio Salini ha ribadito una linea aziendale piuttosto rigorosa che punta alla valorizzazione delle risorse interne e all'economizzazione dei costi, il che significa - in soldoni - affidare le redini dei programmi di cui sopra a professionisti già sotto contratto con la Rai. Non posso, il mio pubblico cosa può pensare? Intanto io mi vendo 20mila euro, ma per un minuto, poi scatta la tariffa e ne voglio il doppio... E allora, sembra si voglia cominciare proprio dal taglio di stipendio al conduttore savonese: questo il mandato politico ed economico dell'ad Salini centrato sull'imperativo categorico del "risparmio", sul perseguire "come vuole Salvini che ne ha fatto un mantra e uno dei chiodi fissi della sua campagna elettorale", significativi tagli ai "super compensi dei paperoni mantenuti con i soldi pubblici". Il noto personaggio, che si fece conoscere grazie al karaoke, ha dichiarato: "Il mercato allenatori è molto vivace". Liorni però lavora a quarti d'ora... E comunque: "un motivo per cui io sto lontano dalla Rai dal 2011 ci sarà...".