Dovizioso, mi aspetto una bella gara

Dovizioso, mi aspetto una bella gara

La Ducati correrà il Gran Premio di Francia, in programma questo weekend a Le Mans, senza il suo sponsor principale. A Jerez ci siamo andati vicino, ma dovremo innanzitutto essere più veloci in qualifica per stare nel gruppo di testa fin dalla partenza. Ci si arriva con una classifica strettissima in cui comanda Marc Marquez a quota 70 punti e precede di una sola lunghezza il connazionale Alex Rins, e di tre Andrea Dovizioso. Il pilota della Ducati, in un time-attack condizionato da un asfalto umido e molto difficile da interpretate, non si è preso eccessivi rischi, ottenendo una seconda fila che può consentirgli di iniziare la corsa domenicale da una piazzola abbastanza buona. "Non è mai facile mettere insieme tutti i tasselli del puzzle a questo livello, ma abbiamo quello che ci serve per essere competitivi e fare un altro passo avanti a Le Mans". "Quella di Jerez e' stata una vittoria importante, anche se e' stata solo un'altra gara". Le Mans ha caratteristiche piuttosto diverse da Jerez, perciò vedremo su cosa dobbiamo lavorare.

A Dovizioso è stato chiesto se stia correndo più in difesa che in attacco, dato che ha dichiarato che alla sua Desmosedici GP19 manca ancora qualcosa: "Il livello ora è molto ravvicinato tra Honda, Ducati, Suzuki e Yamaha. Ma noi arrivamo qui con la mentalita' giusta, con ottimismo e poi vediamo a che punto saremo, come saranno le gomme, dove saranno gli avversari, e cosa fara' il meteo" aggiunge Marquez.

Le restrittive leggi sul fumo francesi hanno impedito alla Ducati di continuare a portare il marchio Mission Winnow sulle carene anche a Le Mans (anche se dalla Phillip Morris ribadiscono ancora che si tratta di una campagna che non ha nulla a che fare con il tabacco), come era già accaduto anche alla Ferrari in occasione del GP d'Australia di Formula 1.