Doris Day morta a 97 anni, addio all'attrice fidanzata d'America

Doris Day morta a 97 anni, addio all'attrice fidanzata d'America

Doris Day è morta a 97 anni: l'attrice era la fidanzata d'America. Lo annuncia la sua fondazione, secondo quanto riportato dai media americani.

Con all'attivo 39 film e oltre 75 ore di programmi televisivi, in aggiunta alla registrazione di più di 650 canzoni, la carriera di Doris Mary Anne Kappelhoff, nata a Evanston, un sobborgo di Cincinnati, in Ohio, figlia di Alma Sophia Welz, casalinga, e William Wilhelm Kappelhoff, insegnante di musica e maestro del coro, figli di immigrati tedeschi, era considerata una delle ultime grandi star di Hollywood, nome imprescindibile tra gli anni Cinquanta e Sessanta. Sceglie di seguire la passione del padre per il canto. E tuttavia sarà il cinema a cambiarle la vita, grazie ad un incontro casuale con il regista Michael Curtiz. Sono quasi tutte commedie sorridenti e rassicuranti, ma sempre realizzate con impeccabile professionismo da "Tè per due" a "Non sparare, baciami" (il suo preferito) diretti a ritmi alterni da Curtiz e David Butler. Fu la biondina americana a frangetta petulante, piena di bambini scatenati che le danno la manina ed eternamente col sacchetto della spesa in braccio, che passò 40 anni di carriera ad evitare che i suoi partner, da Rock Hudson a James Garner, da Cary Grant a Clark Gable, perfino loro, entrassero nel suo letto a far danni.

Doris Day si era ritirata dalle scene negli anni Ottanta.