È del giovane toscano Eric Sanfilippo il cadavere trovato a Londra

È del giovane toscano Eric Sanfilippo il cadavere trovato a Londra

Si chiamava Erik Sanfilippo, era un 23enne di Pisa (nel Comune di Montopoli) e da alcuni mesi si era trasferito a Londra, per provare a fare il grande salto. A quel che si apprende la polizia sta cercando testimoni. A trovare il cadavere e a dare l'allarme è stato un uomo che cercava il secchio per la spazzatura che si sarebbe dovuto trovare davanti alla sua abitazione e che invece era finito in un giardino di una casa derelitta, nella zona di Tollington Road, nella parte alta di Islington.

"Per ora le cause del decesso non sono chiare e sono in corso indagini condotte dal comando Nord della polizia metropolitana", ha spiegato un portavoce della polizia, aggiungendo che "è stata fatta un'autopsia che non ha portato ad alcun risultato", sebbene la stampa avesse inizialmente parlato di una ferita alla testa, notizia poi smentita. Si attendono gli esiti di ulteriori esami.

Un portavoce dell'ambasciata italiana ha dichiarato che "il Consolato generale d'Italia a Londra, ambasciata e ministero degli Affari esteri a Roma, sta seguendo da vicino la vicenda della morte del giovane connazionale Erik Sanfilippo" ed è in "costante contatto con le autorità britanniche e con la famiglia". Fermato e subito rilasciato un sospettato. Il giovane era tornato in Italia pochi giorni fa per sbrigare delle pratiche burocratiche. Poi aveva ripreso l'aereo per la capitale inglese.

La famiglia intera lo immaginava felice, finalmente soddisfatto e compiaciuto della sua vita ora che era riuscito ad avverare il suo sogno di trasferirsi a Londra. Gli amici, naturalmente molto scossi, lo ricordano come un ragazzo pieno di energia: a loro raccontava di trovarsi benissimo a Londra, dove aveva iniziato un nuovo capitolo della sua vita.