Caressa: "Allegri pensava mancasse qualcosa alla Juve, ma la società…"

Caressa:

A rileggerle oggi, sottolinea Fabio Caressa intervenendo negli studi di Sky Sport 24, va fatta innanzitutto una considerazione: "Quando parliamo di una società come la Juventus, parliamo di un'azienda quotata in borsa". Ad Allegri alcuni giocatori non sono piaciuti tanto (Cancelo, Douglas Costa, Dybala). Hanno fatto dei rinnovi importanti. Per Allegri mancava ancora qualcosa, la Juve ha pensato che quel pezzetto in più che serve per la Champions deve darlo l'allenatore. Ma i nomi globali quali sono? In questa scelta, dunque, sarà determinante la "vision" dell'azienda, con un allenatore che si dovrà inserire in questa visione. Simone Inzaghi e Deschamps danno quel tipo di continuità. Pochettino è un po' una via di mezzo, Sarri vuol dire rivoluzione.

Poi, sul futuro del tecnico livornese: "Secondo me Allegri può star fermo un anno". Un nome a sorpresa ad esempio potrebbe essere Roberto De Zerbi. "La squadra più adatta a lui sarebbe stata il Manchester United, ma al momento la panchina non è libera e bisognerà vedere".