Brad Pitt e Leonardo DiCaprio insieme, Cannes in visibilio

Brad Pitt e Leonardo DiCaprio insieme, Cannes in visibilio

A Cannes c'è anche Margot Robbie, che torna a lavorare con DiCaprio dopo The Wolf of Wall Street. Tarantino è ventiquattro ore che si raccomanda a tutti #NoSpoilersinHollywood, ha scritto una lettera e l'ha pubblicata sui social, e ha fatto leggere il messaggio prima della proiezione per critici e cronisti.

Fin da questa primissima parte Tarantino fa un gran uso di parentesi e flashback, traducendo la classica struttura a puzzle dei suoi film in sequenze-mosaico, ma portando sempre avanti la storia in modo lineare. "È l'avventura di scoprire una storia per la prima volta" il suo appello.

Erano le star più attese sulla Croisette e non hanno deluso: "Brad Pitt e Leonardo DiCaprio hanno calcato il tappeto rosso del Festival di Cannes per presentare il film di Quentin Tarantino "'Once Upon A Time.

Il punto più sensibile è, senza dubbio, la gestione narrativa della questione incandescente intorno a cui ruota il film: l'omicidio di Sharon Tate (allora moglie di Roman Polanski) e dei suoi amici la notte dell'8 agosto 1969. A partire dal cast: in ordine (più o meno) d'apparizione ecco Al Pacino, Damian Lewis, Kurt Russell, Emile Hirsch, Luke Perry, l'incantevole Margareth Qualley (figlia dell'incantevole Andie MacDowell), Lena Dunham (autoironica icona delle ragazze intelligenti), Dakota Fanning, Bruce Dern, Rumer Willis...

Un meccanismo da scatole cinese, film nei film, autocitazioni a gogo da Bastardi senza gloria a Django, set nel set, omaggi cinefili e materiale d'archivio, ricostruzione della Hollywood di quell'epoca, quella dell'infanzia del regista che nel '69 aveva 6 anni, l'età del suo primo film, quel Bambi che lo ha fatto tanto piangere. E forse sintesi di una presenza contraddittoria sulla Croisette: nonostante l'isteria collettiva che ha accolto sulla Montée des Marches il supercast, i sei minuti di applausi (ma a quelli delle proiezioni ufficiali dei festival non bisogna mai credere fino in fondo) e le molte recensioni positive, Tarantino e compagni si sono presentati piuttosto tesi all'incontro con i giornalisti.

Non ci resta che attendere il 19 settembre per prendere visione ufficialmente del film. Purtroppo da noi uscirà in grande ritardo, infatti nelle sale americane arriverà il 26 luglio.