BOLOGNA: Fontana di Vergato imbrattata con il letame

BOLOGNA: Fontana di Vergato imbrattata con il letame

"Questa notte qualche delinquente - ha scritto su Facebook il sindaco Massimo Gnudi - ha imbrattato di letame la fontana e il Municipio". Contiamo che gli inquirenti sappiano trovare gli autori di questo gesto vile e vigliacco.

Il commento dell'artista, che con la sua statua ha voluto rappresentare una allegoria del fiume Reno, è pungente: "Ho sempre lavorato su allegorie e immaginazione - afferma - questi sono barbari e primitivi". Per questa ragione, il primo cittadino per le 18 di stasera organizza a "un corteo silenzioso" che dalla piazza Capitani della Montagna si muoverà verso la stazione "per chiedere di mettere giù le mani dal nostro patrimonio artistico". Hanno offeso un'intera comunità. Invitiamo a partecipare tutti quelli che hanno a cuore la libertà di espressione. "Violenza, imbrattamenti, mancanza di rispetto reciproco mai devono fare parte del dibattito politico, anche di quello di duro- manda a dire la presidente dell'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna, Simonetta Saliera- Esprimiamo preoccupazione e ferma condanna per il grave gesto avvenuto nella notte ai danni del Comune di Vergato, un insulto a tutta la comunità cittadina".

Vergato: imbrattata con letame la statua di Ontani e la facciata del municipio. Dopo le critiche del senatore della Lega Simone Pillon che ci aveva visto un "satanasso con il pene eretto" e dopo una raccolta firme che ne voleva la rimozione (anzi, la colata di cemento, come annunciato dallo stesso senatore leghista), è arrivata anche la notizia di una sorta di esorcismo che verrà effettuato sull'opera.