Tracce di plastica nelle tavolette di cioccolata

Tracce di plastica nelle tavolette di cioccolata

La famosa azienda svizzera è arrivata alla decisione del ritiro a seguito di alcune segnalazioni arrivate dai consumatori.

Nel corso dei decenni sono numerosi i maestri cioccolatieri e le aziende che hanno investito il loro capitale e la loro passione in questo alimento, che pur essendo naturalmente amaro, ha acquisito nel tempo un tono dolce.

L'articolo coinvolto è la tavoletta di cioccolato "Bretzel al latte" Lindt da100 g, articolo n. 6.315.752, con numero di lotto L2979 da consumare entro il 31.01.2020. Infatti, il prodotto è in vendita in quest'ultimo supermercato, ma anche presso altri rivenditori. Lindt & Sprüngli invita quindi tutti i clienti che hanno acquistato l'articolo in questione a non consumarlo. I frammenti di plastica, secondo le prime indagini, potrebbero provenire da un dispositivo usato per confezionare, nello specifico, le tavolette 'Bretzel al latte'.

La Lindt è stata costretta a ritirare un lotto di barrette di cioccolato al latte a causa di una possibile contaminazione da microplastiche.

Da quanto trapela la plastica proverrebbe da un macchinario per il confezionamento del prodotto. I clienti potranno chiedere la sostituzione della merce o il rimborso del valore corrispondente. Ulteriori informazioni sono disponibili su: https://www.lindt.ch/fr/rappel-de-produit-pour-le-chocolat-lait-bretzel/.Gli altri prodotti della marca Lindt & Sprüngli non sono interessati dal richiamo.