Serata di Champions e di disordini: fermati oltre 100 tifosi bianconeri

Serata di Champions e di disordini: fermati oltre 100 tifosi bianconeri

Non sarà facile e non c'è nulla di scontato, ma dopo il pareggio 1-1 alla Johan Cruijff Arena la Juventus è un po' più vicina alla semifinale di Champions League. Nel finale la squadra di Allegri ha sfiorato anche il colpaccio, con Douglas Costa che ha dimostrato di non essersi scordato come si gioca a pallone e, dopo una percussione impressionante per tecnica e forza fisica, ha colto il palo esterno. La partita odierna potrebbe offrire agli amanti del calcio grandissime emozioni.

Un paio minuti di impasse a inizio conferenza stampa a causa di domande e traduzioni non troppo comprensibili e Max Allegri si fa sentire. Molti tifosi bianconeri sarebbero senza biglietto per la partita di questa sera.

Il tecnico dell'Ajax, Erik ten Hag, stasera dovrebbe mandare in campo la sua squadra con il modulo 4-2-1-3.

Notte insonne per la Juventus di Massimiliano Allegri. In porta giocherà Szczesny. Questa volta, però, non ci sarà Chiellini in difesa. Favorito il 4-3-3 con due ballottaggi: De Sciglio al momento sembra essere favorito su Cancelo e Bentancur in mediana su Khedira, con tridente offensivo formato da CR7, Mandzukic e Bernardeschi (in vantaggio su Dybala). La partita si è sbloccata in seguito a una classica azione di Cristiano Ronaldo: abbassamento sulla trequarti, sponda per il terzino, inserimento in area con cambio di velocità e direzione a mandare a vuoto TUTTI i lancieri in campo, cross magistralmente pennellato di un Cancelo sin lì negativo e zuccata vincente del 7.

Ten Hag dovrebbe presentare l'Ajax con il 4-2-3-1 con De Jong e Schone in mediana. Ronaldo e Rugani dal 1′.