Reddito di cittadinanza: in provincia già presentate 4661 domande

Reddito di cittadinanza: in provincia già presentate 4661 domande

Il Reddito di Cittadinanza ha attratto soprattutto cittadini ultraquarantenni e ultracinquantenni, che tipicamente hanno più anni di disoccupazione e che, quindi, relativamente meno impegneranno i Centri per l'Impiego e i "navigator" che verranno.

Diverse, infatti, le procedure per la presentazione delle domande: attrverso gli sportelli postali utilizzando il modulo cartaceo predisposto dall'Inps e pubblicato sul sito Internet; on-line sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali www.redditodicittadinanza.gov.it, tramite le credenziali SPID 2; presso i Centri di Assistenza Fiscale (Caf). Quelle pervenute in regione attraverso le Poste sono state 665.

Il grosso nei capoluoghi Andando ancora più a fondo nei territori, a Perugia le domande sono state 2.893, a Terni 2.041, a Foligno 1.143, a Spoleto 719, a Città di Castello 631, a Gubbio 591, a Castiglione del Lago 402, a Todi 428, a Orvieto 352. Gli sviluppatori di 'Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019 PRO' avranno pensato di sì, rendendo disponibile l'applicativo nel Play Store. Secondo i Caf ci sarebbe persino "chi si rifiuta per una questione culturale".

Le domande presentate dai cittadini pugliesi per accedere alla misura nazionale del Reddito di cittadinanza, sono state 71.735, pari all'8,9% del totale a livello nazionale, a fronte delle 808 mila domande presentate a marzo.

Quando arrivano i primi pagamenti per quanto riguarda il reddito di cittadinanza? Questi numeri ufficiali non fanno altro che "confermare" quelli che erano i dubbi manifestati da Matteo Salvini, da sempre scettico sul sussidio cavallo di battaglia in campagna elettorale del Movimento Cinque Stelle: "Il reddito è una scommessa, vedremo se aiuterà davvero a trovare lavoro o se incentiverà invece a restare lì in attesa di qualcosa: saranno i fatti a dirlo!". Prevalenza femminile anche per chi ha presentato domanda direttamente alle Poste: 1.350 contro 1.017. Anche Zaccarin conferma come solo poco più di un terzo dei veneti che potrebbero chiedere l'Rdc abbiano effettivamente fatto domanda: "Abbiamo chiamato centinaia di anziani, che avrebbero diritto alla pensione di cittadinanza". "Ci si vergogna. Se in paese si viene a sapere." dice qualcuno. In chiusura, va ricordato che "parliamo di domande; gli accoglimenti saranno molti meno". "Lo annusiamo dalle interviste". Dietro troviamo Roma con quasi 51mila domande presentate.