Raiola difende Kean: "Non si può essere italiani e razzisti"

Moise Kean è uno dei giocatori più chiacchierati del momento. Ma anche per quanto successo sugli spalti della Sardegna Arena. Un gesto che ha fatto scatenare la rabbia dei tifosi di casa che hanno riempito di fischi e buu razzisti il giovane attaccante, ma anche i suoi compagni come Alex Sandro e Matuidi arrivati in suo soccorso.

"Per me il razzismo - ha continuato Raiola - è sinonimo di ignoranza".

Non si è fatta attendere la replica di Mino Raiola, agente di Moise Kean, ai fatti che hanno caratterizzato gli ultimi minuti della partita tra il Cagliari e la Juventus. Nessuno può o dovrebbe giustificarlo. "Io sono con Kean e Blaise Matuidi". "Sono fiero dei miei ragazzi e sono con loro fino alla fine".