Notre-Dame, la copertina di Charlie Hebdo: incendio sulla testa di Macron

Notre-Dame, la copertina di Charlie Hebdo: incendio sulla testa di Macron

All'indomani dell'incendio che ha devastato la cattedrale di Notre-Dame a Parigi, il settimanale Charlie Habdo non tradisce la sua linea e sceglie ancora la satira.

"Je commence par la charpente" - dice Emmanuele Macron nel disegno - ossia dalla struttura in legno della cattedrale distrutta dalle fiamme. Pioggia di critiche sui social al giornale.

Charlie Hebdo, la (solita) macabra ironia anche su Notre Dame
«E mo voglio vedé se Charlie Hebdo fa la vignetta». Eccola

Notre-Dame, la vignetta di Charlie Hebdo è un'accusa a Macron. Ieri Macron ha annunciato che la cattedrale verrà ricostruita: il suo discorso di ieri sera, nel quale avrebbe dovuto illustrare misure e provvedimenti dopo le settimane di caos legate ai gilet gialli, Macron aveva dovuto rinviarlo proprio a causa dell'incendio.

Era attesa, anche in Italia, dopo le polemiche per quella sul terremoto nel Centro-Italia e sul crollo del ponte Morandi di Genova. "Voi siete dei bastardi noi abbiamo un cuore, perché non dimentichiamo le vignette di Amatrice e Rigopiano", scrive Chantal. Sono tantissimi gli italiani che hanno invaso i profili Facebook e Twitter della rivista per denunciare ancora una volta la mancanza di tatto in un momento così delicato e altrettanti invece rivendicano quanto avessero usato una mano decisamente più pesante con le tragedie italiane. "Madonna che vignetta stupida, la satira pungente ce l'avete solo sugli altri?" Come si ricorderà, la redazione di Charlie Hebdo qualche anno fa fu vittima di un assalto armato da parte di alcuni jihadisti, e ci furono diverse vittime. Tutti sono rimasti davvero sconvolti, in serata Macron ha rivolto un messaggio a tutti i francesi, ma non solo: "La ricostruiremo insieme" - ha detto il premier con la voce rotta dall'emozione.