Morte di Morosini, colpo di scena: annullate le condanne dei tre medici

Morte di Morosini, colpo di scena: annullate le condanne dei tre medici

É stata infatti annullata la sentenza della Corte d'Appello relativa alla morte di Piermario Morosini, centrocampista del Livorno morto il 14 aprile del 2012 durante la partita di Serie B col Pescara.

Per individuare i responsabili della morte di Piermario Morosini c'è bisogno di un processo-bis. La Corte ha disposto un nuovo processo alla Corte d'Appello di Perugia. I medici, rispettivamente Manlio Porcellini di Livorno, Ernesto Sabatini di Pescara furono condannati a 8 mesi, mentre Vito Molfese del primo soccorso ricevette la pena di un anno. Gli avvocati che hanno difeso i professionisti hanno fatto sapere che al momento non sono disponibili le motivazioni della sentenza, ma hanno confermato che l'opposizione era stata ampia e verteva sull'intero complesso della sentenza aquilana. La principale colpa per la quale i tre medici sono stati ritenuti colpevoli è il mancato utilizzo del defibrillatore, il cui uso avrebbe potuto dare qualche speranza di vita in più a Morosini. Il lavoro dei rispettivi legali, però, ha permesso di riaprire l'indagine a loro carico e quindi di avere nuove speranze di essere assolti.