Migranti, l’Italia supera la Francia nella concessione dell’asilo

Migranti, l’Italia supera la Francia nella concessione dell’asilo

La Germania con 139.600 autorizzazioni, si attesta primo paese a concedere la protezione, subito dopo l'Italia con 7.885 concessioni, terza la Francia che ne ha rilasciate 41.440.

Gli Stati Ue hanno garantito protezione internazionale a 333.335 richiedenti asilo nel 2018, il 40% in meno rispetto al 2017. Italia (27,8%) e Romania (24,6%) chiudono purtroppo la classifica dei Paesi con cittadini tra i 30 ed i 34 anni che hanno ottenuto un diploma secondario, mentre sono i Lituani (57,6%), i Ciprioti (57,1%) e gli Irlandesi (56,3%) a guidare la lista. Ma anche il dato della Spagna riserva sorprese: ha concesso protezione solo a 2.965 persone (65 per milione di abitanti), contro l'Austria che con i suoi 20.700 via libera, ha registrato il numero più alto in Ue - 2.345 - per milione di abitanti. Serve, secondo la Andreeva, una riforma sul diritto d'asilo comune. I siriani sono stati il gruppo più numeroso che ha ottenuto lo status di protezione in sedici Stati membri dell'Unione nell'anno 2018. Nei giorni scorsi Salvini ha rivelato come i migranti irregolari presenti sul territorio siano ormai solo 90mila. Anzi: si conferma tra i Paesi comunitari ad avere i tempi più lunghi per risolvere i casi di contenzioso civile, amministrativo e commerciale.