Juventus, Allegri cambia tutto: "Tanti a casa, non festeggeremo"

Juventus, Allegri cambia tutto:

Di seguito le parole di Massimiliano Allegri in conferenza stampa. Hanno vinto le ultime due in casa, non sarà una partita semplice, ma noi abbiamo bisogno dei punti fondamentali per chiudere il campionato. Se riusciremo a vincere lo Scudetto che sicuramente i ragazzi ci regaleranno. Poi hanno rinnovato lo stadio e Ferrara è sempre una città bellisssima dove si respira la storia che ha e c'è molta passione ed entusiasmo. "Domani abbiamo la possibilità di vincere lo scudetto contro una squadra che in casa ha fatto bene, sarà una partita difficile". Non dimentichiamo che chi ha giocato la finale Mondiale ha avuto difficoltà, chi più chi meno. "Lui e Matuidi stanno facendo una buona annata". Quanto alla possibile formazione, il tecnico livornese annuncia la presenza di un baby in campo dal primo minuto: "O Nicolussi o Coccolo, uno dei due giocherà". O Kean, che poi potrebbe fare doppietta tre giorni dopo in Coppa. Quello che, con Douglas Costa, può essere il famoso "spaccapartite". Cristiano Ronaldo difficilmente sarà della partita. "Ha già fatto molto con il rientro con l'Ajax, ha bisogno di riposare".

Rugani è stato all'altezza contro l'Ajax, ci sono dei momenti in cui doveva giocare per forza, ora scopro che quando lo faccio giocare c'è scetticismo. "Martedì c'è una gara importante e i festeggiamenti saranno rinviati".

Dando voce ai numeri delle statistiche più che ai gusti personali, è piuttosto chiaro che Paulo sia a tutti gli effetti una punta, la sua dote principale è probabilmente il tiro, e per poterlo sfruttare appare evidente che debba stare non troppo lontano dalla porta avversaria. Basta un punto ai bianconeri che comunque pensano alla sfida in programma martedì, contro l'Ajax. Domani potrebbe essere una giornata straordinaria. "Tutto questo è molto bello anche per me, perché stare su questa panchina è motivo di grande orgoglio". "No...è che 11 anni sono tanti". Credo abbia cominciato a vedere le cose anche dall'altra parte. È un ragazzo intelligente, la cosa più importante sono ascoltare e osservare.

Può dirci qualcosa sulle condizioni di Cuadrado? Kean? Intanto domani gioca e può mettersi in evidenza, poi vediamo per martedì. Era meglio se lasciava la gamba lì. Un conto è parlare di malizia e un altro di slealtà. "Per come lo vedo io, magari sbaglio, credo possa far parte di uno staff, almeno all'inizio, per imparare e aiutare nella cura dei difensori perché è professore nel difendere e potrà essere un valore aggiunto nella Juve".