Istat, cresce la produzione industriale in Italia: +,0,8% a febbraio

Istat, cresce la produzione industriale in Italia: +,0,8% a febbraio

L'ultimo indice anticipatore dell'Istat l'aveva in qualche modo auspicato: c'è in atto un rallentamento della contrazione economica che potrebbe trasformarsi in un trend rialzista.

La produzione industriale francese è cresciuta per il terzo mese consecutivo a febbraio, sfidando le aspettative di un declino.

In base alle previsioni di Prometeia, il primo trimestre si chiuderebbe con una forte crescita della produzione industriale dell'1,5% sul trimestre precedente, anche se risulterebbe ancora nulla sul trimestre corrispondente. La variazione congiunturale degli ultimi tre mesi continua comunque ad essere negativa.

Nella media trimestrale, periodo dicembre-febbraio, il livello destagionalizzato della produzione è in calo del -0,3% rispetto ai tre mesi precedenti.

A febbraio 2019 l'indice della produzione industriale, corretto per gli effetti di calendario, è aumentato in termini tendenziali dello 0,9% (i giorni lavorativi sono stati 20, come a febbraio 2018). A febbraio è arrivata la seconda variazione congiunturale positiva (+0,8%) dopo quattro mesi di cali.

Rispetto a gennaio, i segni più sono diffusi a quasi tutti i gruppi di industrie, dai beni di consumo (+3,2%) a quelli strumentali (+1,1%) e intermedi (+0,2%) con la sola eccezione dell'energia (-2,4%).

Tra i settori registrano le variazioni tendenziali positive migliori vi sono le industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (+11,7%), la produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+5,3%) e la fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (+4,4%). La redazione posta alcune notizie quotidianamente, senza alcuna cadenza fissa.