Inter trasferimento Eto’o: "È stato il più azzeccato del calciomercato"

Inter trasferimento Eto’o:

Real Madrid, ma soprattutto Barcellona ed Inter hanno rappresentato sicuramente le sue parentesi più gloriose nella storia del calcio. Il camerunense, ai microfoni di BeIn Sports ha ripercorso alcuni passi della sua carriera al Barça, svelando anche alcuni retroscena su un rapporto non sempre facile con il tecnico Pep Guardiola.

Tornato in patria, poi, Pep cominciò nel 2007 il suo cammino da allenatore nelle giovanili del Barcellona, fino ad assumere l'anno seguente la guida della prima squadra. Messi sarebbe emerso poi, ma chiedete a Xavi, Iniesta o altri: "quello era il mio periodo".

"Pep ha vissuto tutta la sua vita a Barcellona ma negli anni che io ho trascorso lì lui non capiva assolutamente la squadra - ha spiegato il trentottenne attaccante del Qatar FC - Quella è stata la mia epoca, ero io che facevo vincere i blaugrana". Guardiola lo preferiva a me come attaccante e gli dissi: "Un giorno mi chiederai scusa".

Il mio passaggio all'Inter fu l'accordo migliore della storia del calcio. Il camerunese, che approdò all'Inter nell'estate 2009 nel famoso scambio con Zlatan Ibrahimovic più soldi, racconta così quel momento della sua vita calcistica: "E' chiaro oggi che quella cessione è passata alla storia perché mi ha permesso di essere una parte ancora più importante della storia del calcio andando all'Inter".