Formula Uno, nel GP di Cina ancora doppietta Mercedes

Formula Uno, nel GP di Cina ancora doppietta Mercedes

Fra due settimane si correrà il GP dell'Azerbaijan, a Baku, su un circuito cittadino senza curvoni veloci, con passaggi ad angolo tecnicamente difficili ma con pochissimi problemi di aerodinamica, con due-tre tratti in rettilineo di cui uno, quello che porta al traguardo, abbastanza lungo. Seconda fila per le due Ferrari di Sebastian Vettel e Charles Leclerc: un risultato che va stretto al tedesco che ammette che aveva il potenziale per partire in prima fila davanti ad una delle due Mercedes.

"Non è stato il weekend più lineare per me".

Non mi sento sacrificato, non arriverei fino a questo punto; siamo una squadra, abbiamo provato a fare il miglior lavoro per il team. "Sono i piccoli dettagli a far la differenza ma siamo ancora a inizio stagione, finora è andata bene - ha aggiunto il pilota della Mercedes - Sono felice per il team, abbiamo fatto tre doppiette". Non ho ancora parlato con il mio ingegnere, non so se sono rimasto così tanto fuori per provare a frenare Bottas e aiutare Sebastian...

In casa Ferrari, il tema delle gerarchie rischia di diventare molto caldo se non si interverrà con chiarezza, perché a fronte delle scelte fatte in Cina, Charles fa capire di accettare con un po' di sofferenza certe decisioni pur riconoscendole necessarie. "Con le gomme dure andavamo meglio, è stata più critica la situazione con le medie". Quando Seb mi ha passato ero frustrato perché ho visto che non andava via e io rimanendo dietro ho danneggiato le gomme, ma lo capisco. La classifica piloti al momento vede Bottas al primo posto con 44 punti, Hamilton secondo con 43 punti e Verstappen, della Red Bull, terzo con 27 punti.

"Non siamo stati competitivi come avremmo voluto".