Fincantieri: l'assemblea conferma Massolo e Bono

Fincantieri: l'assemblea conferma Massolo e Bono

Si è aperta l'assemblea degli azionisti di Fincantieri che dovrebbe confermare i vertici del gruppo triestino con il ticket Giampiero Massolo alla presidenza e Giuseppe Bono nella carica di amministratore delegato. Le due cariche avranno durata triennale (31 dicembre 2021). Le cariche saranno sancite nel pomeriggio dallo stesso CdA, alla sua prima riunione. Tre le liste presentate, anche se la riconferma di Bono e Massolo era nell'aria da qualche settimana, da quando, cioè, Fintecna, che detiene il 71,6% delle azioni delle azioni Fincantieri, aveva presentato la propria lista, contenente gran parte dei nomi alla fine eletti. Lo ha annunciato l'amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono, rispondendo agli azionisti, nel corso dell'assemblea. L'assembla ha inoltre approvato il bilancio 2018 della società, che chiude con un utile di 277 milioni di euro. "E' un risultato unico per il comparto e per l'industria intera". Bono ha parlato, poi, del 2018 come di un ulteriore "anno di crescita record. Negli ultimi quattro anni ricavi cresciuti del 9%".

"Il settore dell'estrazione petrolifera in mare è ancora in crisi, anche se ci sono timidi segnali di ripresa". Stiamo lavorando con Eni a progetti estremamente innovativi. Un'altra sfida è la tecnologia: "Dobbiamo pensare oggi a ciò che si farà domani". "Un futuro in cui l'azienda ci sarà e darà profitti".