Europa League, Napoli eliminato dall’Arsenal. Rimonta Eintracht, ok Chelsea e Valencia

Europa League, Napoli eliminato dall’Arsenal. Rimonta Eintracht, ok Chelsea e Valencia

Dopo aver portato solo una, il Tottenham, non certo la più attesa del lotto, tra le prime quattro della Champions League, il calcio inglese si consola con due rappresentanti nelle semifinali di Europa League. Quanto accaduto a questo tifoso del Benfica, però, ha dell'incredibile: sia perché, in teoria, la trasferta in questione non era affatto proibitiva logisticamente; sia perché in un'epoca ormai dominata dalla tecnologia sembra davvero impossibile che possa capitare ancora una cosa del genere.

Il Chelsea passeggia per 45' contro lo Slavia poi rischia di complicarsi la vita ma alla fine si qualifica per le semifinali. I tedeschi partono forte e, dopo aver fatto le prove generali con Rebic e Falette, passano (37') anche se con un gol irregolare: l'1-0 lo firma Kostic, in fuorigioco non rilevato dal guardalinee italiano Costanzo, che ribatte in rete di sinistro un tiro di Gacinovic respinto dal palo. Il Chelsea inizia a divertirsi sul serio e al 17' Kante trova un pallone profondissimo per Pedro, che stavolta veste i panni dell'uomo assist e serve al centro Giroud che solissimo insacca. Lo Slavia non ci sta e, dopo un'occasione sciupata da Deli, accorcia le distanze (25') con un colpo di testa di Soucek su angolo dalla sinistra di Sevcik.

Il gioco più facile l'ha avuto il Valencia, che ha vinto facilmente 2-0 in casa contro il Villarreal dopo il 3-1 del Mestalla. I levantini mettono già in cassaforte il passaggio del turno al 13', quando Guedes conquista palla sulla sinistra con un possibile fallo (proteste del Villarreal) e scodella per Lato, che con il mancino al volo batte il portiere Fernandez.