Chiude Rai Movie, il canale tv dedicato interamente al cinema

Chiude Rai Movie, il canale tv dedicato interamente al cinema

Il canale Rai dedicato al cinema 24 ore su 24 e quello che propone in replica fiction, serie, tv movie, soap e varietà sono finiti nel mirino del progetto di cambiamento voluto dal CdA di Viale Mazzini.

Che le serie televisive abbiano attirato la curiosità di giovani e adulti è ormai cosa nota.

Non è andata giù la decisione di voler mettere una pietra sopra ai due canali satellitari Rai che da diversi anni prendono una buona fetta di telespettatori. Che dovrebbe arrivare domani, per bocca dell'amministratore delegato Rai Fabrizio Salini in commissione vigilanza Rai.

Il mondo del web è in protesta dopo l'annuncio della chiusura di Rai Movie e Rai Premium.

Se la chiusura dei due canali dovesse risultare effettiva potrebbe anche presentarsi un problema a livello giuridico, posto dal Decreto Franceschini nel 2017, che prevede un sostegno al cinema italiano, da parte del servizio pubblico, tramite una quantità di film da trasmettere in tv - assolta precedentemente da Rai Movie.

Per molti appassionati sarà un colpo durissimo perché con la cancellazione di Rai Movie viene a mancare una emittente unica nel panorama della televisione generalista che trasmetteva cinema praticamente 24 ore su 24, con una programmazione variegata in cui, insieme alle nuove uscite, trovavano spazio anche grandi classici e programmi di approfondimento. "Per far migrare tutti verso Netflix?". La proposta dedicata ai film ha totalizzato nei primi tre mesi del 2018 uno share medio dell'1.03%, seguito dall'1.05% medio nel primo trimestre del 2019, mentre il canale incentrato sui cult Rai ha raggiunto rispettivamente l'1.11% e l'1.24%.

Solo una settimana fa, Salini illustrando il suo piano industriale, aveva parlato di "limitata audience e scarsa proliferazione del pubblico" riferendosi ai due canali Rai. Come riporta Il Giornale, Rai Movie e Rai Premium costavano circa un milione di euro all'anno, molto meno di una singola puntata di San Remo per capirci, ma riuscivano ad avere introiti trenta volte superiori. Ed è proprio questo punto sotto l'analisi e la protesta di Usigrai.