Afghanistan, attacco a ministero: ucciso un terrorista

La sede del ministero dell'Informazione è sotto attacco a Kabul. L'azione è stata compiuta alle 11:40 ora locale (le 9:10 in Italia) di questa mattina. Le forze di sicurezza avrebbero quindi bloccato tutte le strade vicino al luogo dell'attacco, uccidendo altri quattro kamikaze al termine di un'imponente sparatoria.

La televisione mostra anche le immagini di colonne di fumo che salgono da una parte dell'edificio del ministero, che si trova a pochi metri di distanza dal palazzo presidenziale. E Wahid Mayar, portavoce del ministero della Sanità, citato dalla tv afghana Tolo, ha riferito di almeno una persona rimasta ferita a causa dell'attacco.

Una serie di esplosioni e colpi di arma da fuoco a Kabul.

Lo hanno riportato i media internazionali. Durante l'assalto, uno dei tre è entrato all'interno del ministero e successivamente si è fatto esplodere in un corridoio del palazzo, mentre un secondo faceva detonare le cariche esplosive che trasportava nelle vicinanze del muro di cinta. A renderlo noto è la tv afghana Ariana News, secondo cui le forze di sicurezza che stanno rispondendo al fuoco degli aggressori.

Alla base di questo attacco ci sarebbe l'annullamento dei colloqui che si dovevano tenere in Qatar, per aprire i negoziati di pace, dopo 17 anni di conflitti tra governo e talebani.