Strasburgo, profanata stele sinagoga

Strasburgo, profanata stele sinagoga

Evocando "la profanazione" del luogo, il sindaco Roland Ries ha fatto eco al suo primo vice, Alain Fontanel, scrivendo: "Un'altra volta: basta!", sottolineando di essersi "immediatamente recato sul posto per valutare i danni".

La stele simbolo dell'ex sinagoga di Strasburgo, fatta saltare in aria dai nazisti nel 1941, è stata vandalizzata. "La storia, purtroppo, si ripete".

Il monumento commemorativo dell'incendio appiccato dai nazisti nel 1940 all'antica sinagoga è stato buttato giù dal piedistallo. Nelle immagini, infatti, si denota che la stele commemorativa di marmo non è più sul proprio supporto, ma rovesciata a terra. "Faremo tutto il possibile, insieme alle forze di polizia, per assicurare alla giustizia i responsabili", ha scritto.

Lo ha annunciato il comune che ha parlato di "un nuovo atto antisemita". Il 19 febbraio scorso è stato profanato il cimitero ebraico di Quatzenheim, un villaggio di 800 abitanti situato a circa 20 km ad ovest di Strasburgo.