Serie A, la decisione di Inter e Milan: via da San Siro

Serie A, la decisione di Inter e Milan: via da San Siro

Inter e Milan dovrebbero trasferire nel nuovo impianto sedi e rispettivi musei. Fuori dalla Top 10 anche la Juventus (13^), mentre il Milan (15° con 36,9 mln) fa meglio dell'Inter (17^ con 35,3 mln) a San Siro.

Voci dalle parti di Palazzo Marino (Comune di Milano, per i foresti) sussurrano che in realtà sia una proposta-esca per ottenere l'aumento delle volumetrie edificabili presso adiacente, glorioso e abbandonato ippodromo del trotto, quello dove Ricky Albertosi mandava un amico a puntare - vuole la leggenda - comunicando tramite la cancellata del parterre dietro la porta. Addio a San Siro? Il MetLife di New York ha rimpiazzato in loco il Giants Stadium, poi demolito, ed è gestito insieme da due club della Nfl, i Giants e i Jets, con facciata cangiante: un modello per il futuro San Siro. Il naming rights del nuovo stadio potrebbe portare 25 milioni l'anno. Non solo. Il progetto, secondo Repubblica, sarà il più innovativo d'Europa e il viaggio negli Stati Uniti di Ivan Gazidis e Alessandro Antonello (ad di Milan e Inter) accompagnati dai consulenti dell'advisor Goldman Sachs è servito per studiare modelli di stadi ultra moderni, con tetto retraibile, facciata intercambiabile e con prato e primo anello interrati, per limitare l'impatto urbanistico sul quartiere.

In caso di approvazione del progetto, l'impianto verrà edificato sull'area comunale degli attuali parcheggi, che sarà data in concessione per 99 anni alle due società, a cui spetterà l'onere di demolire le attuali costruzioni. Alternativamente fare un nuovo stadio nell'area dell'Ippodromo. Le due società meneghine avrebbero trovato l'accordo per costruire il nuovo impianto nella zona adiacente a San Siro. Spettacolo che passa, appunto, dalla godibilità dell'incontro e dall'altezza dei servizi garantiti.