Sei Nazioni: l'Inghilterra passeggia sull'Italia e ci consegna il "cucchiaio"

Sei Nazioni: l'Inghilterra passeggia sull'Italia e ci consegna il

Twickenham (Inghilterra) - Inghilterra-Italia 57-14 (31-7) in una partita della quarta giornata del 6 Nazioni di rugby, giocata a Twickenham. Una missione quasi impossibile per gli Azzurri che non battono gli inglesi da ben due anni e sono reduci da tre sconfitte contro Scozia, Galles e Irlanda. Loro crescono, nel confronto con i giocatori della rosa, noi invece imbarchiamo brutte figure. In seguito ai vari infortuni abbiamo dovuto cambiare lo schieramento in campo.

"Preferisco parlare di cose che possiamo migliorare".

Alla ripresa l'onda bianca tenta di travolgere gli azzurri e si registra la quinta meta inglese, ma al 53' arriva il premio all'orgoglio azzurro con Luca Morisi che corona una bella prestazione andando in meta a Twickenham per la terza volta nella sua carriera. Probabilmente questo è stato l'impegno più duro in questo Sei Nazioni. Il peso gallo può anche tirare qualche pugno ma non fa più di tanto danni, se poi si difende con una guardia un po' così così...allora c'è il rischio di farsi male. E' una sconfitta pesante, 43 punti di scarto, non solo in termini numerici, ma nella consapevolezza di non poter lontanamente competere con la prima fascia, quella a cui appartengono gli All Blacks o il Sudafrica, nostri avversari nel Mondiale giapponese del prossimo autunno. La prima meta è pero inglese. Dopo la meta del tallonatore George, infatti, l'Italia riesce subito a pareggiare con Allan, che firma la sua nona meta in nazionale - ottimo bottino per un mediano di apertura -. Un presagio di quanto sarebbe avvenuto più tardi a Londra. "Credo di essermi fermato al momento giusto e nella prossima settimana potrò avere un quadro della situazione più chiaro".

Inghilterra: Daly, Cokanasiga, Tuilagi M. (62′ Slade), Tèo, May, Farrell (61′ Ford), Youngs (61′ Robson), Vunipola B., Curry (55′ Wilson), Shields, Kruis, Lanchbury (66′ Hughes), Sinckler (55′ Cole), George (58′ Cowan-Dickie), Genge (58′ Moon).

Italia: Hayward; Padovani, Campagnaro (23' Castello) (33' McKinley), Morisi (61' Palazzani), Esposito; Allan, Tebaldi; Parisse (cap) (61' Traorè), Steyn, Negri (48' Polledri); Budd (48' Sisi), Ruzza; Ferrari (48' Pasquali), Bigi (48' Ghiraldini), Lovotti.

Note: Pomeriggio freddo, campo in ottime condizioni.