Sciopero generale dell'8 marzo 2019: a Novara a rischio servizi e trasporti

Infine, la sanità: l'Asl 3 ha reso noto le organizzazioni sindacali Cub Sanità, Slai Cobas per il sindacato di classe, Confederazione sindacale Unione Sindacale Italiana Usi (Roma), Associazione Sindacale Cobas Confederazione dei Comitati di Base, Associazione Sindacale Usb - Unione Sindacale di Base, Associazione sindacale Unione Sindacale Italiana Usi (Parma), Associazione Sindacale Cobas Comitati di Base della Scuola, Associazione Sindacale Cub Confederazione Unitaria di Base, Associazione Sindacale Sgb - Sindacato Generale di Base hanno proclamato lo sciopero generale nazionale, per tutto il personale a tempo indeterminato e determinato, con contratti precari e atipici, per l'intera giornata di venerdì 8 marzo 2019 (compreso il primo turno montante come specificato da Associazione Sindacale Cub Confederazione Unitaria di Base e Associazione Sindacale Sgb - Sindacato Generale di Base).

Durate lo sciopero saranno garantiti i servizi minimi essenziali. Fasce di garanzia per i bus e la metropolitana da inizio servizio fino alle 8.30 e dalle 17 alle 20.00. Il servizio riprende nel pomeriggio con corse da Piscinola dalle ore 17.11 alle 19.44 e da Garibaldi dalle ore 17.51 alle 19.48.

Atm informa che a Milano l'agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana è prevista dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio. Invece per i bus periferici di Roma Tpl, le sigle Usb e Faisal Cisal hanno proclamato 4 ore di sciopero (8.30-12.30). Lo sciopero nazionale e il corteo di "Non una di meno", che attraverserà dalle 16 il centro da piazza Vittorio fino a piazza Madonna di Loreto, renderanno complicata la viabilità cittadina. Anche per quanto riguarda la città di Napoli saranno due le fasce orarie garantite: quella di mattina dalle 5.30 alle 8:30 e quella serale dalle 17 alle 20.

Per quanto riguarda i trasporti ferroviari lo sciopero si estenderà nella fascia oraria copresa tra la mezzanotte e le 21, mentre per il trasporto pubblico locale le modalità saranno definite su base al territoriale.

Previste difficoltà per chi deve prendere i treni o mezzi pubblici nelle città, ma possibili disagi anche nelle scuole e negli ospedali. Lo afferma in una nota Trenitalia.

Nelle stazioni è stato affisso l'avviso, in cui si spiega che "durante l'orario di sciopero l'effettuazione delle corse è subordinata al numero di lavoratori aderenti allo sciopero". Sarà inoltre assicurato il collegamento fra Roma Termini e l'aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino.

- I tassisti che aderiscono alla protesta incrociano le braccia dalle 8 alle 22 di venerdì. Il programma dei treni potrebbe comunque essere oggetto di alcune modifiche.(ANSA).