Roma, El Shaarawy: "Lazio e Porto, sfide di pari livello: conta vincere"

Roma, El Shaarawy:

Cerco di pensare positivo, punto sempre a quello prima delle partite: "penso a cosa posso fare per andare a far male agli avversari". "Il mio obiettivo è arrivare in doppia cifra". "Sarà importante avere continuità, mi sento molto bene fisicamente, ci sono i presupposti per un gran finale di stagione". Fu un'emozione che mi resterà dentro per sempre.

E secondo l'edizione odierna del "Corriere dello Sport" l'accordo di massima per il rinnovo è già stato trovato: ritocco verso l'alto fino a toccare quasi i tre milioni di euro netti a stagione e prolungamento fino al 2023 o 2024. Resta da trovare l'accordo sui dettagli, ma c'è già intesa: El Shaarawy vuole restare, la Roma vuole rinnovargli il contratto, la firma arriverà a fine campionato.

Asromalive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui! In campo, a completare un tridente che vedrà al centro Edin Dzeko, potrebbe esserci Nicolò Zaniolo, stellina emergente della Roma: "Di Zaniolo mi impressiona a facilità con cui adesso gioca - dice di lui El Shaarawy - sembra che giochi da tanti anni, non da poco".

"La Juve sta dimostrando di essere la più forte in Italia: vince e continua a vincere". Le altre faticano a starle dietro, i bianconeri hanno una rosa più forte delle altre. E poi la forza fisica, impressionante.

"Mi serve un posto in più, sono quattro: Totti, Ibrahimovic, Pirlo e Mbappé. Kakà? L'ho conosciuto dal vivo e ci ho giocato insieme, è una grande persona e un meraviglioso calciatore". Per chiudere, lei è di origine egiziana. "Un piccolo vanto personale".