Moviola Chievo-Milan: regolari i due gol dei rossoneri, Di Carlo ha torto

Moviola Chievo-Milan: regolari i due gol dei rossoneri, Di Carlo ha torto

Pairetto, contestato dai clivensi.

Giancarlo Romairone, direttore sportivo del Chievo, si è sfogato ai microfoni di Sky Sport dopo la sconfitta contro il Milan: "Non è possibile che ogni settimana ci sia un episodio, oggi c'è stata una barriera a 12 metri invece che 9 metri, sul secondo c'era probabilmente un fuorigioco e un fallo". Fateci perdere serenamente le nostre partite, siamo stanchi di fare da legislatura sul VAR. Fateci perdere le partite sul campo. Non può esserlo per il Chievo e quindi per Di Carlo, che in pagella si bella un 5,5 figlio del gol ritrovato dopo 3 partite a bocca asciutta ma che rispecchia quella che è una fase offensiva dei clivensi ancora troppo stantia. "Vorremmo perdere perché siamo scarsi, non per cose collaterali al campo". Sul raddoppio del Milan, invece, poco prima della zampata vincente di Piatek, lo stesso attaccante polacco aveva tentato una rovesciata, rischiando di commettere fallo su Depaoli. Motivare una squadra che è ultima in classifica non è facile, ma la squadra c'è e forse manca un po' di tranquillità al momento della finalizzazioni. Se cambiamo le maglie, la partite finisce 3-0 per noi. Secondo gol non serve il gol per annullarlo e sul primo barriera a 13 metri.

Numeri eccellenti, avvalorati dal fatto che Piatek ha già eguagliato il Gonzalo Higuain rossonero: 8 le reti all'ombra del Duomo come l'argentino, a cui sono serviti quattro mesi e non uno e mezzo come per l'ex Genoa.