Milan, continua la dinastia Maldini in Nazionale: largo a Daniel

Milan, continua la dinastia Maldini in Nazionale: largo a Daniel

Adesso, a quasi 17 anni di distanza, un altro membro della dinastia Maldini è pronto a vestire quella gloriosa casacca. È Daniel, figlio di Paolo e nipote di Cesare, che sulle orme di papà e nonno si augura di proseguire la tradizione familiare e fresco della convocazione con l'Under 18 sogna già in grande. Ci sono regole da rispettare, lo sport è una rappresentazione di quello che succede nella vita dove c'è una sana competizione interna, c'è l'allenamento che costa sacrificio per essere pronti al momento della partita. Maldini gioca con il numero 10: nel campionato giovanile ha messo a segno 7 reti in 19 presenze, oltre a un assist.

L'auspicio, e non solo dei tifosi del Milan naturalmente, è che Daniel Maldini possa ripercorrere anche in azzurro il cammino del nonno e soprattutto del padre. In campo e fuori: "Ho sempre avuto aiuto e consigli da mio padre, mi dice sempre di stare con i piedi per terra". Quali sono i miei punti di forza?

La scheda di rendimento di Daniel Maldini
Milan, continua la dinastia Maldini in Nazionale: largo a Daniel

Se papà Paolo è stato uno dei più forti difensori del calcio italiano, Daniel Maldini ha deciso di avvicinarsi di più alla porta avversaria: "Sono un centrocampista offensivo - si descrive - una mezza punta". Giocare a pochi tocchi, vedere il gioco prima degli altri.