Lutto nel mondo dello spettacolo, è morto Pino Caruso

Lutto nel mondo dello spettacolo, è morto Pino Caruso

A dirlo è il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, esprimendo cordoglio per la morte di Caruso. I funerali si svolgeranno domani. Malato da tempo, Caruso era uno degli attori siciliani più noti in televisione e al cinema assieme a Franco Franchi e Ciccio Ingrassia e Lando Buzzanca e uno dei simboli di Palermo.

A rendergli omaggio, attraverso un post pubblicato sul proprio account Twitter, il Palermo Calcio.

Pino Caruso è morto ieri pomeriggio a 84 anni nella sua casa nei pressi Roma.

Di seguito, il post in questione. Nato a Palermo il 12 ottobre 1934, ha debuttato nel mondo dello spettacolo al Piccolo Teatro di Palermo il 16 marzo 1957 con un breve ruolo in 'Il giuoco delle parti' di Luigi Pirandello. "Lascia in tutti noi un grande dolore, ma certamente anche l'orgoglio di averlo conosciuto e di aver condiviso un pezzo importante della nostra strada". Nel 1968 lo scrittura la RAI per la trasmissione di varietà "Che domenica amici", nel 1975 partecipa a Mazzabubù (Rai Uno), sempre di Castellacci e Pingitore, per la regia di Falqui.

Alla sua Palermo ci teneva eccome: fu direttore del Festino della svolta, quello del 1995 che diede il via alle edizioni kolossal della festa di Santa Rosalia, e delle prime due edizioni di Palermo di scena, autentico festival dell'estate che rilanciò la città dopo la stagione del piombo mafioso portando negli spazi più belli personaggi del calibro di Sakamoto, Carmelo Bene, Dario Fo e molti altri. È noto anche per essere stato tra i protagonisti della fiction Carabinieri su Canale 5, interpretando il maresciallo Giuseppe Capello.