Juve, Chiellini: "L'Atletico ci assomiglia. Morata? Gli vogliamo bene, ma..."

Juve, Chiellini:

In particolare, colpivano certi movimenti e sincronismi costruttivo/offensivi (un esterno che si accentra tenendo palla mente un compagno si allarga, in modo da scompaginare la fase difensiva avversaria).

- Cosa pensa di Simeone, avrà preparato qualcosa di speciale?

Per accedere ai quarti la Juventus, che nei tre precedenti in Champions League non ha mai segnato all'Atletico Madrid, deve vincere 3-0 o con tre goal di scarto realizzando però almeno quattro reti. La gara è valida per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League.

- Come vede il ritorno di Zidane al Real Madrid in relazione al suo futuro? Domani è una gara importante e c'era bisogno di lui. E se non dovesse passare - ha tutto per farlo, nonostante un avversario ad alto grado di difficoltà e una situazione compromessa - il rimpianto più profondo potrebbe essere proprio quello di aver interrotto quel percorso. "Dovremo giocare con le nostre caratteristiche e sostenuti da un grande pubblico". Considerata la squalifica di Alex Sandro, è probabile il passaggio alla difesa a tre con Caceres insieme a Bonucci e Chiellini. Si aspetta di più da Ronaldo?

All'Allianz Stadium di Torino la Juventus sarà chiamata all'impresa contro l'Atletico Madrid.

"Siamo arrivati bene a questa partita, anche se Douglas Costa si è fatto male di nuovo e non sarà della partita".

Sull'atteggiamento di domani: "Dovremo spezzettare la partita, ci saranno momenti in cui bisognerà rifiatare e poi momenti in cui andare a mille".

"E' molto difficile perché voglio tenermi dei cambi in panchina". Si riparte dal 2-0 dell'andata per il gruppo di Diego Simeone, una montagna da scalare per Cristiano Ronaldo - che ha chiamato a raccolta i tifosi - e compagni. Forse domani sera non sarà possibile riproporre una Juve così esaltante/dominante; percorsi del genere non si riattivano a schiocco di dita.