Italia, Mancini: "Adesso abbiamo una vera identità. Rispetto a Udine cambierò qualcosa"

Italia, Mancini:

La vittoria di sabato contro la Finlandia, all'esordio nelle qualificazioni a Euro2020, ha confermato quanto di buono intravisto nei mesi scorsi, con un'Italia propositiva e vogliosa di cancellare la delusione del Mondiale mancato. E' la risposta del Ct azzurro a chi gli chiede se domani al Tardini l'attaccante della Sampdoria potrebbe essere titolare contro il Liechtenstein. Noi abbiamo il nostro gioco che ci accompagnerà da qui agli Europei. "E poi il Liechtenstein ha un allenatore di esperienza che conosce bene il calcio, forse si chiuderanno un po' e noi dovremo essere bravi a trovare gli spazi". Per necessità visto l'infortunio di Piccini, tornato a Valencia (al suo posto giocherà Spinazzola).

Parma - "Qualcosa cambieremo rispetto alla gara di Udine".

"Facciamo allenamento oggi, dopo l'altra sera, vanno valutare le condizioni fisiche". "Bisogna tenere conto che Quagliarella è entrato nel finale con le maglie più aperte, mentre Immobile ha giocato quando loro erano ancora molto chiusi, ha fatto un grande lavoro secondo me". "Nella sua carriera ha sempre dimostrato di saper giocare a calcio - ha proseguito Mancini - è da tanto in nazionale ed è rientrato perché noi dobbiamo qualificarci ed abbiamo bisogno del capocannoniere del campionato".