Inter, Spalletti scarica Icardi: "Lautaro Martinez è l'attaccante forte che ci serve"

Inter, Spalletti scarica Icardi:

Lo fa nel modo più bello, vincendo 3-2 un derby al cardiopalma dalla doppia valenza, in considerazione del controsorpasso in classifica proprio ai danni dei cugini: "Quando esci da una competizione così tutti ti saltano addosso, perché quando hai una storia così e ti chiami Inter e non fai bene chiarezza su ciò che è successo si rischia di portarsi dietro delle scorie". Ancora una vittoria senza Icardi, ma Spalletti non torna sull'argomento e si complimenta con chi è sceso in campo nel derby: "Bisogna dire bravo per il rigore calciato a Lautaro, bravo per il taglio a Politano e bravo per la prestazione a Perisic. Poi è un bene se gli sportivi fanno sapere che si sta dalla loro parte, visto il momento che stiamo attraversando e visto anche l'affaticamento di Marcelo Brozovic". Vanno messi a posto ruoli e comportamenti e messi dentro un contesto di squadra, bisogna tirare una riga dove finiscono pensieri e analisi su quello che è successo. "L'hanno fatto, tracciando un solco tra la partita precedente e quella di stasera", sottolinea. Vanno fatti grandissimi complimenti a chi è dentro lo spogliatoio, bravi, bravi. E ha fatto una grande gara. "Abbiamo trovato l'attaccante forte che ci vuole", conclude. Sul secondo gol sono andati velocemente a battere l'angolo, noi eravamo in due in ritardo a fare le marcature.

Ci sono anche i complimenti all'avversario: "Con un Milan che gioca questo calcio e ha il pronostico meritatamente a favore, prendere in mano la partita non era facile. In alcune occasioni da palla inattiva si poteva far meglio, siamo una squadra fisica".